Four days of training and analysis for Nazionale Italiana “Crazy for Football”, who is in Rome for the retreat organised by the European Culture and Sport Organization, in the framework of Project SPHERE, co-funded by the European Commission.

The winners of the last edition of the Dream World Cup arrived in Rome last 28th July and spent three days of full training, like a professional football team, at “Centro Preparazione Olimpica – Giulio Onesti”. 

Under the guidance of Coach Enrico Zanchini, the players had the opportunity to train athletically and tactically, preparing for the next appointments of the team.

Thanks to the cooperation of Istituto di Scienza e Medicina dello Sport and in the framework of SPHERE, players’ conditions were constantly monitored and – on the third day of retreat – psychological tests and clinical evaluations were made, analyzing the benefits of sport activity.

At the end of the activities, a certificate specific for atlhetic disciplines will be realeased, together with a psychiatric evaluation.

Today, 1st August, the Nazionale Italiana is back on the field, in a friendly match with a selection of players from “Centro Astalli”, while tomorrow the players will travel to Filogaso for the “I Memorial Antonio Barba“, scheduled for the 3rd August.

Quattro giorni di allenamenti e monitoraggio per la Nazionale Italiana “Crazy for Football”, in questo momento a  Rome per la quattro-giorni di ritiro organizzata dalla European Culture and Sport Organization nell’ambito del Progetto SPHERE, co-finanziato dalla Commissione europea.

I vincitori dell’ultima edizione della Dream World Cup sono arrivati a Roma lo scorso 28 luglio e hanno trascorso tre giorni di allenamento intensivo presso il centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti, come una vera e propria squadra di professionisti.

Sotto la guida del mister Enrico Zanchini, i calciatori hanno avuto l’opportunità di allenarsi sia da un punto di vista atletico che tattico, preparando i prossimi appuntamenti della Nazionale.

Attraverso la collaborazione con l’Istituto di Scienza e Medicina dello Sport e nell’ambito di SPHERE, le condizioni dei giocatori sono state monitorate costantemente e – nel corso del terzo giorno di ritiro, si sono svolti sia test psicologici che delle valutazioni cliniche, analizzando i benefici dell’attività sportiva. 

Alla fine delle attività, verrà rilasciato un certificato di idoneità agonistico sportiva, integrato ad una valutazione psichiatrica.

Oggi, 1° agosto, la Nazionale Italiana tornerà in campo, in una partita amichevole contro una selezione del “Centro Astalli”, mentre domani i giocatori partiranno alla volta di Filogaso, per il  “I Memorial Antonio Barba“, previsto per il 3 agosto.